Translate

mercoledì 5 aprile 2017

“Gli USA devono farla finita con il sobillare ribellioni e guerre tanto in Medio Oriente come in tutto il resto del mondo per rovesciare governi a loro sgraditi”



Le recenti dichiarazioni della rappresentante USA all’ONU, Nikki Haley, in cui si ribadiva che l’atteggiamento del suo paese era quello di “fare pressioni sulla Russia e sull’Iran” nel conflitto siriano per forzare l’abbandono del Presidente Bashar al- Assad dal potere, hanno causato repulsione e sdegno  in Iran.
L’atteggiamento della Russia, che il paese slavo ha ribadito in varie occasioni, si basa sul fatto che il destino di Bashar al-Assad può essere stabilito soltanto dal popolo siriano. Allo stesso tempo in Iran considerano inammissibile fare pressioni su altri paesi per imporre i propri interessi politici.
“Le dichiarazioni come questa (della rappresentante diplomatica USA) le può fare soltanto la gente che ha perso ogni nozione della realtà ed ha abbandonato tutte le norme e le leggi internazionali. Gli statunitensi seguitano a credere di essere loro, dalla fine della Seconda Guerra mondiale,  gli unici che sono capaci di mantenere tutto il mondo intimorito e sottomesso dalla loro potenza”, ha commentato a Sputnik Hossein Sheikholeslam, consigliere del cancelliere iraniano.
Secondo Lavrov, il ministro degli Esteri russo, gli USA producono un ” caos controllato” in varie parti del mondo.
Tuttavia il mondo è cambiato ed oggi gli USA non possono intimorire altre nazioni come 60 anni addietro e devono anche loro seguire le leggi internazionali, secondo il consigliere Sheikholeslam.
Nel corso degli ultimi 6 anni, gli USA “si sono coinvolti in una sequenza di crimini senza fine in Siria”, senza aver potuto realizzare nelle realtà i loro piani, “salvo aver fomentato l’estremismo ed il terrorismo”, che sono sfuggiti ad ogni tipo di controllo, ha affermato il diplomatico.
US. Special Forces
Gli USA sono i maggiori responsabili del caos e della destabilizzazione che si sono verificati in Medio Oriente.
La Russia e l’Iran stanno portando a termine una lotta di successo contro contro il terrorismo in Siria ed in Iraq e stanno contribuendo al buon esito dei negoziati nella capitale del Kazakistan, Astana. Tutte le loro attività sono svolte in conformità del diritto internazionale già che ” le autorità siriane avevano chiesto ufficialmente alla Russia ed all’Iran il loro appoggio militare e come mediatori”.
In questo senso, la presenza di qualsiasi altra forza militare in Siria “costituisce una infrazione flagrante al diritto internazionale ed alla Carta dell’ONU”, ha segnalato Sheikoleslam.
“Gli USA devono comprendere che devono farla finita con il sobillare ribellioni e guerre tanto in Medio Oriente come in tutto il resto del Mondo per rovesciare governi a loro sgraditi”, ha concluso il diplomatico iraniano.
Fonte: Sputnik Mundo
Traduzione: J. Manuel De Silva

http://www.controinformazione.info/gli-usa-devono-farla-finita-con-il-sobillare-ribellioni-e-guerre-tanto-in-medio-oriente-come-in-tutto-il-resto-del-mondo-per-rovesciare-governi-a-loro-sgraditi/#

Nessun commento:

Posta un commento